Locazioni turistiche

Superba per la storia che racconta.
Superba per le architetture antiche che ne ingentiliscono le vie.
Superba per quelle moderne che testimoniano la sua voglia di esplorare.
Superba per i giardini che la colorano.
Superba per i capolavori d’arte che offre ai suoi ospiti.
Superba per la natura che la ospita.

Così è Genova, una porta (“Ianua”) tra la terra e il mare, punto di incontro e di conoscenza. Crocevia di culture e popoli fin dall’antichità, Genova è da sempre il respiro profondo di una terra che dal mare assorbe l’aria per vivere, oggi come ieri. La sua storia la racconta con generosità, mostrandone la ricchezza e la bellezza in ogni angolo del suo nucleo antico. Stretti e caratteristici “carruggi” si insinuano tra alti edifici, lungo il tracciato della pianta medievale, solo apparentemente disomogenea ma in realtà ben definita dalle strade principali, che si snodano sia verso il litorale sia verso l’interno.

Splendidi palazzi, sfarzose chiese, facciate decorate da stucchi e affreschi, preziose collezioni d’arte, richiamano alla mente il “secolo dei Genovesi”, periodo d’oro per lo sviluppo culturale della città.
Camminare tra le vie, le piazze e i vicoli di Genova è una sorpresa continua. Dietro ad ogni angolo c’è un piccolo o grande tesoro che aspetta di essere scoperto. L’entroterra la sua storia la racconta attraverso il prodigioso lavoro dell’uomo.

Un susseguirsi di paesaggi diversi che dalla costa rocciosa rapidamente si trasformano in dolci colline, per poi alzarsi verso l’alto nella fascia appenninica e alpina. Una natura selvaggia che solo l’ostinazione e l’amore della sua gente ha saputo domare, trovando il giusto equilibrio tra il rispetto dell’ambiente e i bisogni dell’uomo. Ampi terrazzamenti ricoperti da ulivi e vigneti interrompono la fitta vegetazione dell’entroterra, con le distese di castagno che si estendono fino al bordo di verdi valli e prati fioriti.

Un clima particolarmente mite, un territorio impervio modellato ad opera d’arte e la passione dei genovesi: tre elementi indissolubili, materia prima degli eccellenti prodotti tipici che portano il marchio di questa terra, primo fra tutti l’olio extra vergine di oliva. Ripida e rocciosa, addolcita da deliziose baie e insenature, cosparsa di pini, lecci, palme e agavi, a tratti colorata da un arcobaleno di fiori, lambita da un mare che ne assorbe l’incanto, con pittoreschi borghi ad animare il paesaggio, talmente bello da sembrare irreale.
Una terra di contrasti, eppure così armoniosamente legati fra loro.
Una meraviglia che pochi luoghi al mondo possono vantare e la costa di Genova è uno di questi.

Arrivando da La Spezia, si incontra il Golfo del Tigullio racchiuso tra Moneglia ad est ed il promontorio di Portofino ad ovest: una gemma incastonata all’estremità di uno dei posti più belli che la natura e l’uomo potesse creare. Il Tigullio comprende, oltre Portofino, i pittoreschi comuni costieri di Chiavari, Lavagna, Rapallo, Santa Margherita Ligure, Sestri Levante e Zoagli, in un susseguirsi di bellezze ambientali straordinarie, di calette e spiagge incantate, come la famosa Baia del Silenzio a Sestri Levante.
Oltrepassato il promontorio di Portofino, si entra nel Golfo Paradiso che si estende fino alla Grande Genova. Anche la Riviera di Ponente è entrata nel ghota delle vacanze marine con le località di Arenzano e Cogoleto che offrono strutture ricettive e servizi turistici di qualità.

————————————————————————–

English version
Superb for the story it tells,
Superb for the ancient architecture ennobling the streets,
Superb for the modern architecture that testifies to the will to explore,
Superb for the gardens and parks that decorate it,
Superb for the artwork it offers, and
Superb for the nature it fosters.

Such is Genoa (from the Latin Ianua), a portal between land and sea. A crossroads of cultures and people since ancient times, Genoa has always been a land that lives and breathes the sea air. Its history speaks grandly of this magnificent city, displaying its richness and beauty in every corner of the old town. The narrow and characteristic carruggi snake between the tall buildings along the medieval street plan, apparently inhomogeneous yet well-defined by the main streets that meander towards both the sea and inland.

Beautiful buildings, gorgeous churches, façades decorated by stuccoes and frescoes, invaluable art collections – all bring the “Century of the Genovesi” to mind, the most important moment in the city’s cultural development.
A walk through the streets, squares and alleys of Genoa is a constant surprise. Behind every corner is a treasure waiting to be discovered.
The hinterland tells its story through this prodigious work of Man.

A sequence of varying landscapes rapidly transition from sheer cliffs to smooth hills that eventually rise toward the sky in the Apennine and Alpine ranges. A wild nature that only the determination and love of its people has managed to tame, finding the right balance between environmental conservation and the needs of the people. Terraced olive groves and vineyards break up the thick inland vegetation, with vast expanses of chestnuts bordering green valleys and fields.

An especially mild climate, an impervious terrain and the passion of the people of Genoa: these are the three key elements, ingredients for the excellent local products that distinguish this land (above all – the extra virgin olive oil). Steep and rocky, interspersed with graceful coves and bays, covered with pines, Holm oak, palm trees and agave, painted with a rainbow of flowers, caressed by a sea that absorbs its magic, dotted with picturesque villages to brighten up a landscape so gorgeous it seems unreal. A land of contrasts that are so harmoniously linked to one another, the coast of Genoa is a marvel with which few places in the world can compete.

Arriving from La Spezia, one meets the Gulf of Tigullio, enclosed between Moneglia to the east and the Portofino promontory to the west: embedded gems in every extremity of one of the most beautiful places that nature and man could create. Tigullio is a succession of extraordinary environmental beauties, little bays and enchanted beaches – think Sestri Levante’s famous Bay of Silence, in addition to breathtaking sebeds.
Past the Portofino promontory, one enters Paradise Gulf, extending to Grand Genoa. The Riviera di Ponente is now also considered a marine holiday resort, with places like Arenzano and Cogoleto offering quality touristic reception and services